Viale Leopardi, 64 - 44121 Ferrara (FE) • +39 0532 207390 /+39 0532 210133 • feps01000n@istruzione.it • feps01000n@pec.istruzione.it
Succursale: Via Azzo Novello, 2 (c/o Istituto "V.Monti") • +39 0532 212042

E-Pub "Le mie parole con le tue - Meine Worte mit deinen" La discarica delle parole storte W l'Italia libera! Templari a Ferrara. Tra storia e leggenda a cura di Francesco Scafuri Giorno della memoria 2013 - Le carte incontrano i loro protagonisti Giorno della memoria 2014 - A carte scoperte Giorno della Memoria 2016 - La Sinagoga profanata Lo squadrismo: come lo raccontarono i fascisti, come lo vissero gli antifascisti Francesco Scafuri - Passeggiando per Ferrara Francesco Scafuri - Guida di Ferrara per giovani visitatori Francesco Scafuri - Architettura del Novecento Nico Landi - Una storia di Storia Nugae discipulorum Nella notte simbolista - Pier Augusto Tagliaferri, pittore Gli aventur ad Pinochio - Storia d'un buratin Farfalle Atmosfera creativa Il cinema della memoria Ferrara nei film di Gianfranco Mingozzi L'Identità Ritrovata Progetto didattico-editoriale del Liceo Artistico “Dosso Dossi” di Ferrara Aldo Luppi - Aldo Luppi Uno scrittore ferrarese Saggi critici, ricordi, testimonianze, racconti inediti La scuola Matteo Maria Boiardo nelle carte d’archivio a cura di Corinna Mezzetti, Beatrice Morsiani e Angela Poli La Biblioteca Pubblica di Ferrara Le tracce del passato diventano memoria del presente Testo a cura di Maria Bonora - Coordinamento didattico a cura di Paola Chiorboli Tra il rigore della legge e il vento della storia La condizione delle donne all’Isola d’Elba tra il XVI e il XVIII secolo Il gioco - io gioco In gran Segreto La Lena Le parole, le cose, l'arme e 'l capitano. di Girolamo De Michele Una nuova scuola per la città a cura di Corinna Mezzetti, Beatrice Morsiani e Angela Poli Ferrara 1915 – 1918, Uno sguardo al cielo L’aeroscalo dirigibili di Ferrara nella Grande Guerra Io Voto! Gianfranco Rossi - Nove studi sulla sua opera Le carte dell'impresario a cura di Paola Chiorboli, Dario Favretti, Corinna Mezzetti e Beatrice Morsiani Lorenzo Barbirolli: un musicista tra due patrie a cura di Nicola Badolato, Corinna Mezzetti e Antonietta Molinari Materiali per la storia delle collezioni di antichità dei Musei Civici ... Valentina Bonaccorsi Giuseppe Avanzi (1645 - 1718), un pittore nella Ferrara di secondo Seicento Enrico Ghetti In gioco tra le carte a cura di Corinna Mezzetti e Beatrice Morsiani Viaggio nella Comunità dei Saperi a cura di Daniela Cappagli I progetti dei nostri allievi
W l'Italia libera!

Nel 2013 il Museo del Risorgimento e della Resistenza ha ospitato una mostra storico-didattica dal titolo “Viva l’Italia libera!” La primavera ferrarese del 1943, curata dalla storica Antonella Guarnieri. Alla base di questo percorso storico didattico sta la ricerca portata avanti dalla curatrice a più riprese all’interno degli archivi locali e di quello Centrale dello Stato. Fondamentale, inoltre, l’apporto documentario e di testimonianza fornito dalla figlia di Giorgio Bassani, Paola e da quella di Matilde Bassani.

Successivamente, il percorso è stato arricchito di alcuni  pannelli fotografici relativi alla Ferrara di Bassani ed alla famiglia Bassani sono tratti dal volume Il giardino dei libri. Catalogo della mostra (Roma 2 dicembre 2004-27 gennaio 2005), a cura di A. Andreoli e F. di Leo, Editori d’Arte 2004, che sono stati esposti in una versione rielaborata della mostra,  presentata al pubblico spagnolo, presso il quale ha riscosso un notevole successo, tra il novembre 2016 e il gennaio 2017, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, in occasione del centenario della nascita di Bassani grazie alla allora direttrice Roberta Ferrazza, a Paola Bassani, a Luigi Fugaroli.

I testi, basandosi su documentazione di prima mano, in parte conservata presso il Museo del Risorgimento e della Resistenza, testimoniano, sfatando il mito di Ferrara come città dormiente, all’interno del panorama antifascismo italiano, la centralità della città estense nel processo di elaborazione teorica e politica del futuro CLN.

Documenti, testimonianze, diari, ci conducono attraverso un percorso di storie e di storia all’interno del quale c’è ancora tanto da scoprire,  contribuendo a perfezionare la ricostruzione di come la città di Italo Balbo abbia vissuto gli ultimi frangenti del ventennio fascista e di come si sia apprestata ad entrare ed a vivere il biennio resistenziale.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.