Viale Leopardi, 64 - 44121 Ferrara (FE) • +39 0532 207390 /+39 0532 210133 • feps01000n@istruzione.it • feps01000n@pec.istruzione.it
Succursale: Via Azzo Novello, 2 (c/o Istituto "V.Monti") • +39 0532 212042

:title:

Motivazione della richiesta

La diffusione della pratica motoria è un aspetto che caratterizza la tradizione del liceo grazie alla varietà e alla qualità delle proposte extracurricolari e grazie alla presenza da 11 anni della sperimentazione del corso sportivo.

L’aumento delle richieste da parte degli studenti di poter partecipare a tornei e attività di tonificazione presso i locali dell’istituto e l’aumento delle classi del corso sportivo rendono necessario il supporto di un docente di educazione fisica anche per mantenere e qualificare ulteriormente l’offerta formativa.

 

Caratteristiche del docente

Il docente richiesto dovrà possedere:

  1.            Titolo di studio riferito alla classe di concorso
  2.            esperienza d'insegnamento della materia sia pratica che teorica
  3.            esperienze di aggiornamento sulle modalità di gestione di gruppi
  4.            competenze organizzative erelazionali
  5.            conoscenza e condivisione del POF di istituto, sia in merito ai corsi di indirizzo sportivo sia riguardo le attività motorie rivolte a tutti gli studenti dell’istituto

Il docente dovrà anche impegnarsi a dimostrare:

  1.      attenzione a progettualità innovative
  2.      disponibilità a seguire le iniziative di alternanza scuola/lavoro
  3.      disponibilità ad accompagnare classi in visite guidate e viaggi di istruzione anche per più giorni. Tale ulteriore richiesta è legata alla struttura stessa del corso sportivo, nel quale innovatività didattica ed esperienze didattiche in situazioni esterne sono parte integrante del progetto curricolare.

 

Impegni del docente:

1)  Il docente dovrà supportare le iniziative promosse e deliberate dal dipartimento di educazione fisica in merito alla promozione dell’attività motoria attraverso tornei interni, iniziative di prevenzione dei danni causati dalla sedentarietà, competizioni nell’ambito dei Giochi Studenteschi, eventi a carattere sportivo culturale…

 

2)      Risulta, però, essere prioritario e urgente il supporto all’organizzazione del Corso Sportivo in quanto le classi sono aumentate e soprattutto perché la peculiarità che caratterizza, sia il corso ministeriale che il corso in autonomia, consiste nell’aggiungere al curricolo un pacchetto di ore che si caratterizzi per l’attenzione al singolo e per la valorizzazione degli interessi e delle attitudini dei ragazzi. E poter continuare ancora a promuovere una formazione globale dello studente, come previsto dal documento “Linee guida” del Corso Sportivo.

 

Orario del docente

Il docente avrà un orario settimanale di 18 ore secondo una programmazione concordata mese per mese a seconda delle necessità, e predisposta insieme al direttore di dipartimento e il coordinatore del corso sportivo.

 

 

Parteciperà alle riunioni del dipartimento di educazione fisica e agli incontri con i docenti di educazione fisica che hanno le classi del corso sportivo.

 

Si potrebbe valutare la possibilità di un distacco parziale di due docenti del corso sportivo (Baldin e Zanella) di tre ore ciascuno, sollevandole dalle attività di insegnamento in una classe e incaricando al loro posto il docente in organico aggiuntivo. La soluzione permetterebbe un’azione di accompagnamento che risulta necessaria, vista la mole di lavoro e viste le numerose competenze e conoscenze necessarie per garantire qualità e organizzazione.

 

Nel dettaglio si specificano, infatti, le seguenti azioni richieste al docente e per le quali si valuta la possibilità del distacco orario delle due docenti del corso sportivo:

-Predisporre per ciascuna classe un calendario mensile con le attività di recupero orario.

-Raccogliere le documentazioni relative al recupero orario degli studenti organizzate dalla scuola su apposita tabella per ciascun studente e per ciascuna classe.

-Raccogliere le documentazioni relative alle attività che ciascun studente svolge al di fuori della scuola.

-Calcolare il monte ore raggiunto per ciascun studente a fine anno.

-Accompagnamento ai viaggi di istruzione.

-Aggiornare le Convenzioni con le società sportive

-Tenere i rapporti con i rappresentanti degli Enti

-Collaborare per la realizzazione del progetto di alternanza scuola/lavoro

-Presenziare alle attività di recupero orario in cui è presente un relatore esterno.

 

Nella classe o nelle classi che gli verranno affidate svolgerà attività didattica normale, con tutti gli obblighi inerenti di programmazione, valutazione, partecipazione agli organi collegiali.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.